Brasav Consorzio Autoscuole Provincia di Cuneo

Proroga cqc e cronotachigrafo 2021

Proroga cqc e cronotachigrafo 2021

Per completare la partecipazione alle attività di formazione periodica da parte del titolare di una Cqc che sarebbe naturalmente scaduta tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021, i termini si rinviano di dieci mesi e i certificati attuali restano validi per tale periodo.

Se le patenti o le Carte di qualificazione hanno già beneficiato di un rinvio, grazie al Regolamento UE 2020/698, possono ottenere un ulteriore rinvio di sei mesi, ma non oltre al 1° luglio 2021.

Proroga cqc e cronotachigrafo 2021

Per quanto riguarda i cronotachigrafi, le ispezioni periodiche biennali scadute o che scadranno tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021 possono essere svolte entro i dieci mesi successivi alla data di scadenza.

Le carte tachigrafiche del conducente che sono scadute sempre tra settembre e giugno devono essere rinnovate dagli Stati membri entro due mesi dalla ricezione della richiesta di sostituzione.

In questo periodo, l’autista può applicare la procedura già prevista per il furto, lo smarrimento o il danneggiamento di una carta valida, purché dimostri di avere chiesto entro quindici giorni dalla prima scadenza il rilascio della nuova carta.

Proroga cqc e cronotachigrafo 2021

Nel caso di sostituzione di una carta tachigrafica non funzionante chiesta tra settembre e giugno, le Autorità nazionali devono rilasciarla entro due mesi dalla richiesta.

In questo caso, l’autista può guidare fino alla ricezione della carta sostitutiva purché dimostri di avere restituito la carta danneggiata o non funzionante alle Autorità.

Rinvio di dieci mesi anche per i controlli tecnici destinati alla revisione dei veicoli industriali che si sarebbero dovuti svolgere tra il 1° settembre e il 30 giugno 2021, con conseguente proroga della validità dei relativi certificati.

Stesso discorso per le licenze comunitarie di autotrasporto in conto terzi e per i termini relativi ai requisiti per l’accesso alla professione.

 

REGOLAMENTO (UE) 2021-267 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 16 febbraio 2021